mercoledì 30 giugno 2010

Saints Row: Drive By, ovvero l'ultimo chiodo sulla bara di PSP


Chiunque si interessi di videogiochi in maniera un pizzico meno superficiale della media potrebbe stilare una lunga serie di scelte bizzarre - e talvolta conclamatamente sbagliate - operate da Sony nella corrente generazione hardware. Gran parte di esse possono ascriversi ad una tragica lentezza da parte della società giapponese nel recepire i trend del mercato e sfruttarli a proprio vantaggio, come nel caso di PlayStation Move: capitalizzando su una felice intuizione di Nintendo, Sony si è proposta di migliorarla dal punto di vista tecnico e del marketing, atteggiamento tutto sommato non incomprensibile (anzi, date le circostanze potrebbe addirittura considerarsi opportuno) né sbagliato. Ciò non implica che sia corretto a priori, specialmente quando non si ha notizia di alcuna ricerca di mercato seria condotta in quella direzione.

Ma ancor più preoccupante, a mio avviso, è trascurare deliberatamente le possibilità aperte dal proprio operato nel corso degli anni: ad esempio, potremmo discutere a lungo sul fatto che non tutto il software PSP sia disponibile su PlayStation Network, sull'assurdità di vendere quel che c'è allo stesso prezzo del pacchettizzato, o ancora sul fatto che in pochissimi abbiano sfruttato degnamente l'interoperabilità dei giochi PSP/PS3. Proprio queste considerazioni ci portano per induzione al nocciolo del post...

Per quale ragione Sony, ignorando una chiara richiesta da parte della propria utenza, non ha fatto in modo che i giochi PSP fossero giocabili anche su PlayStation 3?

La domanda emerge prepotente alla luce di un recente annuncio fatto da THQ: pare che Saints Row: Drive By, action game open world destinato ai lidi di Nintendo 3DS, sia destinato a comparire anche su Xbox Live portando con sé non solo il rendering in 3D stereoscopico, ma anche l'interoperabilità con la versione Xbox 360 di Saints Row 3. Non occorre essere analisti di mercato per capire quanto intelligente sia questa mossa, né improvvisarsi Sherlock Holmes per collocarne l'origine in un'attenta analisi che tiene conto non solo di proiezioni future relative al nuovo hardware Nintendo, ma anche e soprattutto dei desideri contingenti dell'utenza, siano essi riferiti o meno alle piattaforme del caso (3DS, XBL). Considerato che:

a) nel più oneroso dei casi, produrre un gioco per Nintendo 3DS costa quanto realizzarne uno su Wii (cit. Satoru Iwata)

b) convertire il gioco in formato XBL è un processo relativamente rapido e poco costoso rispetto al realizzarne uno ex-novo

c) creare un gioco destinato a questi due canali costa complessivamente meno che realizzarne uno solo su Xbox 360 o PS3, garantendo guadagni potenzialmente raddoppiati

si comprende come l'intera iniziativa corrisponda a dare un colpo al cerchio ed uno alla botte: diminuiscono l'investimento ed i rischi (cit. Danny Bilson di THQ), crescono i guadagni.  È pur vero che certe caratteristiche del software per 3DS (uso del touch screen, controllo giroscopico, uso delle immagini 3D riprese dalla fotocamera stereoscopica) non potrebbero transitare nel più tradizionale formato dei giochi XBL senza essere radicalmente riprogettate, ma le prospettive commerciali della "soluzione THQ" permangono, e con esse i presupposti affinchè i produttori di terze parti seguano la stessa strada.

Se tutto ciò dovesse effettivamente accadere, sorgerebbe un ultimo e legittimo interrogativo: è plausibile che nel perseguire la "soluzione THQ", le software house finiscano per rinunciare al pieno sfruttamento delle risorse offerte da 3DS? In una certa misura, si. Le software house potrebbero infatti optare per un design equilibrato, rinunciando ad alcune caratteristiche per agevolare l'implementazione del gioco da una parte e dall'altra. L'alternativa consisterebbe in uno sviluppo "disgiunto" dello stesso prodotto che incrementando gli sforzi di design (e con essi i costi) garantisca la piena parità di features tra le versioni 3DS ed XBL.

Tornando al nocciolo del post, sarebbe opportuno che Sony non sottovalutasse la prospettiva qui delineata e si riappropriasse rapidamente di un' idea che il dualismo PSP/PS3 suggerisce già da lungo tempo, ossia poter giocare i prodotti PSP sulla console maggiore. La piccola di casa Sony potrebbe subire un contraccolpo nelle vendite hardware, ma riuscirebbe finalmente a corroborare le vendite dei giochi, questione che notoriamente costituisce la spina nel fianco dell'intero business PSP.

mercoledì 16 giugno 2010

E3 2010: Conferenza Konami

Con marchi come Metal Gear Solid e Castlevania sotto la propria ala, Konami potrebbe già essere praticamente certa del successo della sua conferenza. Ma quando ci sono di mezzo "annunci rivoluzionari", allora è davvero il caso di alzare il livello di guardia! Stay tuned!



Stream e live blog attorno al mondo accusano grossi problemi, la conferenza Konami tarda ad iniziare. Staremo a vedere...

L'evento inizia con 19 minuti di ritardo, ma finalmente ci siamo!
Si parte con un montaggio dei titoli Konami in uscita nel 2010, con il presidente Shinji Hirano sul palco. Si parla delle IP esclusive della casa - MGS, Silent Hill, Konami, Dance Dance Revolution, Frogger - in attesa del roundup dei nuovi titoli...
... che si avvia con Def Jam Rap Star. Ci sono difficoltà tecniche nell'avvio del video, ed uno dei designer sale sul palco parlando del gioco. A quanto pare, Rap Star è un prodotto rivoluzionario in quanto connesso in ogni momento: il prodotto è persino in grado di mandare updates ai nostri amici via SMS! Tutto ruota intorno al concetto del "diventare famosi"... e finalmente abbiamo il video, sulle note di "Harder, Better, Faster, Stronger" (Daft Punk). Video delle proprie performance possono essere riprodotti anche su iPhone.
Viene introdotto un gioco inedito adesso, intitolato Luchalibre: Heroes Del Ring (360, PS3, Wii, PSP, DS). Non si tratta di wrestling, ma di "luchalibre" messicana, viene precisato; un match sponsorizzato da Konami sarà tenuto domani, ed i lottatori sono sul palco.
Si passa adesso alle atmosfere lugubri di Saw 2: Flesh and Blood (360, PS3), gioco che si conferma poco evoluto graficamente ma comunque in grado di sortire qualche brivido sulla schiena per i suoi contenuti gore. L'esperienza è incentrata sulla risoluzione dei crudeli enigmi di Jigsaw, ed il giocatore impersona proprio il figlio di John.
Sotto con Ninety Nine Nights II (360) action game inspirato a Dinasty Warriors ma provvisto di elementi strategici. Tecnicamente gradevole, il gioco non ha molto impressionato la stampa internazionale, ma Konami insiste sul fatto che migliaia di guerrieri possano essere visualizzati nello stesso momento. "It's extreme hack 'n slash", afferma il dimostratore. Ogni armata nemica ha i suoi peculiari punti di forza e debolezze, e per vincere bisognerà identificarli. Uscita USA il 29 di Giugno.
Segue Otomedius Excellent, esclusiva 360 che ci riporterà ai giorni gloriosi degli shooters (Gradius anyone?), con un gradito tocco di modernità in stile anime.
Ed ecco il primo titolo Konami per Kinect, si tratta di Adrenaline Misfits. Il gioco consente di discendere fiumi a bordo di una wakeboard controllando velocità e direzione. Si possono anche effettuare salti e tricks.
La carrellata è molto veloce, si passa subito ad un titolo dai creatori di DDR: è Dance Masters, erede diretto del titolo appena citato. Il produttore del gioco sale sul palco, decantando il fatto che Kinect rivoluzionerà il genere dei giochi musicali. Parte una dimostrazione in real time, e l'aspetto grafico del gioco sembra davvero interessante: diversi generi di danza sono coperti.
... ed ecco Glee Karaoke Revolution. Il gioco è basato su uno spettacolo musicale estremamente famoso negli USA, con 12 milioni di spettatori a puntata (!). Segue una performance a cappella del coro della scuola John Burrows... Inutile pretendere che qualcuno qui in Europa sappia chi siano, ma di certo non hanno difficoltà a cimentarsi col gioco. Indovinate chi prende il microfono? Laura Esquivel, protagonista del Il Mondo di Patti! La sua performance è ottima, ma... Potremmo passare avanti, per cortesia?
Piccola parentesi video per Beyblade: Metal Fusion, in uscita questo inverno su Wii e DS...
... e per Deca Sports 3, erede di alcuni tra i miei giochi sportivi arcade preferiti. Il gioco girerà su Wii e grazie a Wiimotion+ coprirà degli sport atipici: snowboard, scherma, taglio della legna... Taglio della legna?!? Beh, questo contribuisce davvero a saturare il genere dei giochi di sport motion controlled.


Proprio adesso che si pensava a Kinect, ecco annunciato Deca Sports Freedom per Xbox 360.
Finalmente Konami si lascia alle spalle questi titoli, francamente poco interessanti. Sotto con Lost in Shadows, esclusiva Wii in prorgamma per questo autunno. Lo scopo del gioco è riunire l'ombra di un ragazzino col suo proprietario, e per avanzare nei livelli si dovrà ruotare lo scenario sino a connettere le ombre degli oggetti e consentire l'avanzamento del personaggio. Affascinante, direi!
Giochi d'orrore Made in Konami. Vi ricorda qualcosa? Si torna a parlare di lui, del terrificante Silent Hill. Un nuovo capitolo è previsto per 360 e PS3 nel 2011, ed un trailer viene avviato: questa volta il protagonista è un galeotto che sfugge al controllo dei poliziotti addentrandosi in una foresta. Naturalmente, sbucherà a Silent Hill... Lo vediamo esplorare una casa abbandonata, torcia alla mano, ma si risveglia all'interno del pullman che lo trasportava all'inizio del video. Era davvero un sogno?
I brani musicali saranno composti da Daniel Licht, responsabile della serie TV Dexter.
Si esplorano ancora orizzonti horror con l'inedito Never Dead, sviluppato da Rebellion. Nel trailer, i protagonisti esplorano una magione per poi impegnarsi in combattimento con creature semi-angeliche. Il tutto ricorda molto Devil May Cry, ed il protagonista chiede al pubblico se qualcuno ha visto il suo braccio destro. Il trailer si conclude su una nota umoristica, dunque, ed il pubblico approva.
Sembra che il protagonista possieda l'abilità di riattaccarsi parti del corpo che gli vengono strappate di dosso; ancora una volta il pubblico risponde molto positivamente!
Ed eccolo qui, Sua Maestà Metal Gear Solid. Rising! Il trailer comincia all'insegna dell'allegria, con un avversario a cui Raiden taglia braccia, gambe e testa per poi privarlo della spina dorsale. Leggiamo chiaramente 360 / PS3 al termine del trailer, evidenza che spazza via ogni voce di esclusività Microsoft.
Salgono sul palco Shigenobu Matsuyama e Mineshi Kimura, Hideo Kojima non sarà presente stasera. Raiden potrà assorbire l'energia dei nemici uccisi, nonchè sottrarre loro armi, oggetti ed informazioni; servirà prestare attenzione a ciò che decideremo di prendere dai nemici, a quanto pare, ma non viene dettagliato il motivo.
La regolazione del piano di taglio della spada è la feature più impressionante: consente di scegliere con precisione cosa, come e quanto tagliare. Nessun oggetto intorno a Raiden è immune dalla sua spada; si possono mutilare gli avversari senza ucciderli.
La componente stealth non è stata rimossa del tutto, ma avverrà in maniera più fluida e veloce rispetto ai precedenti MGS; Raiden può scalare silenziosamente pareti verticali, realizzando letali agguati dall'alto.
Per quanto riguarda la storyline, il gioco si colloca tra gli episodi 2 e 4 di MGS, svelando come Raiden è diventato il cyber ninja che vediamo oggi.
Altro giro, altro grande marchio. Castlevania: Harmony of Despair viene mostrato al pubblico ed introdotto come il primo Castlevania pensato intorno al multiplayer. L'azione in sé non è differente da quanto abbiamo sperimentato nei precedenti episodi, e le modalità di gioco spaziano dal classico co-op al deathmatch (Survivor Mode); 5 personaggi giocabili, con roster incrementabile via DLC.
Dave Cox, produttore di Castlevania: Lords of Shadow, entra finalmente in scena specificando come il nuovo gioco parta da una base di rispetto per la tradizione del franchise, ma naturalmente la realizzazione intende accontentare anche coloro i quali non conoscono ancora la serie. Confermate le piattaforme (360, PS3) e l'uscita autunnale, si ad il via ad un trailer inedito... Il protagonista è Gabriel Belmont, ed il suo intento è quello di resuscitare la donna amata: con un enorme titano su schermo, la tipologia di gameplay mostrata somiglia molto ad un mix tra Shadow of the Colossus e God of War. La presentazione grafica è impressionante.
Shinji Hirano è di ritorno, annunciando che i franchise di Metal Gear, Frogger e Contra sbarcheranno su 3DS; questa breve notizia fa calare il sipario sulla conferenza. Ancora una volta, vi ringraziamo per aver seguito l'evento su VGB. Al prossimo anno!

E3 2010: Miyamoto Special Event

In questo evento speciale, Shigeru Miyamoto parlerà dei futuri titoli Nintendo nei quali è direttamente coinvolto, in compagnia di quattro giornalisti di settore e dinnanzi ad un pubblico da 200 persone.


Si parte con Nintendogs per 3DS, che in questo episodio includerà anche i gatti, una recente passione di Miyamoto. Cani e gatti potranno interagire, mostrando personalità differenti di cucciolo in cucciolo; la telecamera di 3DS consente la ricognizione facciale, ed i cuccioli si comporteranno diversamente in base a quanto conoscano l'utente. Avvicinandosi allo schermo, però, sarà possibile ottenere un' affettuosa leccata...
La console consentirà ai possessori del gioco di scambiare i propri cuccioli, o durante lo Sleep Mode, ottenere informazioni sui cuccioli di altri utenti (3DS è in grado di mantenere uno stato di comunicazione con altre console nelle vicinanze anche in standby, indipendentemente dall'intervento dell'utilizzatore).

Parlando di Zelda: Skyward Sword, Miyamoto scherza sul fatto che la dimostrazione sul palco dell'E3 non sia andata molto bene: problemi con la connessione wireless hanno determinato una risposta ai comandi molto lenta, talvolta addirittura assente. Ma c'è sempre tempo per rimediare, ed il maestro prega i presenti di spegnere i propri cellulari per una seconda prova: tutto funziona a dovere stavolta. Durante lo scorso E3, spiega Miyamoto, la struttura del gioco era già completa ma non c'erano ancora assets grafici definitivi aldilà dell' unico artwork mostrato; lo sviluppo al momento è "molto avanzato", ma non è detto che Nintendo riesca a pubblicarlo entro la fine dell'anno.

Riguardo la trama, questa volta Link è un ragazzo nato su Skyloft, un mondo che esiste al di sopra delle nuvole. Un giorno egli scopre accidentalmente che esiste un mondo anche al di sotto di esse, un mondo pericoloso e dominato da forze maligne. Link si imbarcherà inun'avventura che lo porterà a viaggiare spesso tra i due mondi e che routerà intorno alla mitica Skyward Sword.
Ovviamente, parliamo della stessa arma che in futuro diverrà la celeberrima Master Sword; nel nuovo Zelda si narra la genesi di quest'arma.

Miyamoto è un amante dell'impressionismo, in particolare di Cézanne. In Zelda, egli ha fatto in modo che fosse usato un art style reminiscente di quel particolare periodo dell'arte, proprio perchè si sposa bene con i temi del gioco.

Si parla dell'intuitività dell'inventario, e di come Wiimotion Plus diventi in questo caso una sorta di mouse tridimensionale. La dimostrazione viene interrotta, e sullo sfondo ritorna il trailer mostrato alla conferenza di qualche ora fa. L'evento può dirsi concluso, e Miyamoto risponde alle domande del pubblico. Ecco qualche dettaglio interessante:

- Gli indicatori a schermo potranno essere del tutto disattivati nella versione finale di Zelda

- Interpellato su un possibile Pikmin per Wii, il Maestro diventa evasivo ma conferma che il gioco è in sviluppo. Con così tanti giochi all'E3, spiega, non avrebbe ricevuto la giusta attenzione

- Il Maestro non commenta sulla durata della batteria di 3DS. Preferisce parlare del software, a quanto pare

- Nintendo ha allocato più personale sulle musiche di Zelda per renderle più elaborate e realizzare un maggior numero di pezzi

- Uno tra gli obietivi del nuovo Zelda è rendere il combattimento più fluido e naturale possibile. Per questo Link può usare pozioni in combattimento senza dover fermare l'azione

- Gran parte del personale di Spirit Track lavora a Skyward Sword. Da uno di loro è giunta l'idea della frusta

- Il gioco avrà un ritmo tale da non stancare fisicamente il giocatore, sottoponendolo a continui combattimenti. Puzzle ed esplorazione provvederanno alla necessaria varietà dell'esperienza

martedì 15 giugno 2010

E3 2010: Conferenza Sony

Il mondo PlayStation è in fermento: quali novità ci attendono nella conferenza Sony di stasera? Tra rivelazioni esclusive, titoli per PS Move e possibili disvelamenti hardware (PSP2 anyone?), l'appuntamento è fissato per le 21. Stay tuned!



Come da tradizione, la conferenza Sony comincia in maniera molto formale con un'introduzione di Jack Tretton e Kaz Hirai. Si discute sulla posizione di Sony in quanto leader del mercato 3D, e sul fatto che grazie a PS3 ed al PSN i giocatori godranno del più alto livello di intrattenimento tridimensionale.

Guerrilla Games è sul palco, Killzone 3 verrà dimostrato in versione 3D. Si tratta di codice pre-alpha, ma il livello di dettaglio e fluidità è già ottimo. Breve assaggio dell'enorme distanza visuale del gioco, ma subito giungono degli Helghast dotati di jump-pack; segue una battaglia tesissima, al termine della quale il giocatore si impadronisce del gadget. La navigazione tra gli ambienti in modalità "fluttuante" ricorda stranamente Descent: il dimostratore attacca dall'alto, ma gli Helghast sanno bene come difendersi, coprendosi a vicenda e cercando riparo ove possibile. Il trailer si conclude nel pieno della battaglia, proprio quando su schermo arrivano alcune navicelle da guerra nemiche. Ottimo spettacolo.

Hirai rientra in scena, specificando come PS3 sia l'unico sistema in grado di ospitare giochi progettati sin dall'inizio con il 3D in mente. Anche GT5, Crysis 2, Mortal Kombat, Ghost Recon, TRON, NBA2K11 godranno della visualizzazione stereoscopica: Sony ha tutta l'intenzione di dominare questo spazio dell'intrattenimento.

Ed ecco un secondo video completamente in 3D: Need for Speed, Mortal Kombat, GT5, MLB 10: The Show, The Fight, Killzone 3, Crysis 2, Sly Cooper. È tutto materiale inedito.

La palla passa a Peter Dille, a cui tocca l'onere di presentare PlayStation Move. La periferica aprirà non solo ai giocatori casuali, ma estenderà i suoi benefici anche agli utenti che amano prodotti tradizionali: sono la precisione ed il grado di immersione garantiti dalla periferica a fare la differenza. I progettisti del sistema ed alcuni sviluppatori compaiono in video evidenziando le virtù di cui sopra; tra loro c'è un certo Kevin Butler... Speriamo di vederlo sul palco! Ancora Dille: la precisione di Move, la qualità del 3D e la capacità del BluRay combinati insieme offriranno un'esperienza di intrattenimento eccezionale.

Esperienze inedite per Move? Ok, diamo pure un'occhiata. Ecco Sorcery, action game fantasy in terza persona dal feeling molto cartoonesco. A quanto pare, ogni movimento sarà riprodotto con assoluta fedeltà 1:1... Funziona davvero! Il dimostratore non ha alcuna difficoltà a prendere la mira sui suoi obiettivi. Premendo un tasto di Move si cicla attraverso diverse magie: il protagonista si trasforma in un topo ed infila un cunicolo per accedere ad un'altra area. Ecco una fase di battaglia concitata, il controllo è intuitivo, veloce, apparentemente perfetto: il pubblico dimostra di gradire quando una nuova magia gestuale consente di ricomporre un ponte di pietra franato. La dimostrazione si chiude di fronte ad un enorme boss fight.

Un rappresentante di EA Sports si prepara a mostrare una demo di Tiger Woods 11 via Move. Pochi secondi per la calibrazione in cui la sfera di Move visualizza diversi colori, e si può partire: il Tiger Woods virtuale segue perfettamente i movimenti di braccia del dimostratore, persino leggeri piegamenti del polso vengono registrati. Dopo un tentativo fallito, lo swing riesce senza ulteriori intoppi; la qualità dei tiri aumenta "con l'aumentare del feeling", a quanto ci si dice. La palla giunge sul green ed in buca, chiudendo la dimostrazione. Anche qui, la sensazione di solidità dei controlli è evidente.

Dille svela Heroes on the Move, spin-off di Jak & Dexter per PlayStation Move: è un platform d'azione in terza persona dove si combatte gestualmente, vestendo i panni di 6 personaggi Insomniac (c'è Sly Cooper).

Durante la presentazione di una partnership con Coca Cola, Kevin Butler entra in studio! Il pubblico è in delirio. Partono subito frecciatine a Microsoft e Nintendo, e Butler invita tutti a concentrarsi sulla sola cosa importante, ossia i giochi. "I Love Gaming", scandisce parola per parola; il suo discorso è un susseguirsi di battute sulla Move Experience che la platea accoglie con sonore risate.

La discussione assume adesso un tono trionfalistico. Ok Kevin, quando si gioca?

Il 15 Settembre, a quanto pare! Ecco la data di uscita europea di Move: 50 + 29 dollari per entrambi i controller. Bundle con il gioco Sports Champions: 99 dollari. Bundle con PS3 e Sports Champions: 399 dollari. Parte un video dimostrativo: golf, bowling, combattimento, beach volley... Vengono mostrate moltissime attività sulle note di "I Like to Move It". Il concetto, a quanto pare, è che Move possa trasformarsi in qualsiasi cosa.

Jack Tretton torna in scena. Si parla di PSP, adesso: Sony intende supportare la piattaforma con una massiccia campagna pubblicitaria, Kevin Butler sarà nuovamente protagonista insieme ad un ragazzino impertinente chiamato Marcus. La campagna è impostata sull'umorismo.

Teaser in CG di God of War: Ghost of Sparta. Quest'anno, grandi marchi giungeranno sulla piccola di casa Sony, da Tron a Kingdom Hearts, da Toy Story III ad Ace Combat. Ecco un trailer che riassume le 70 uscite chiave del 2010: Patapon 3 è confermato insieme ad Eyepet e Parasite Eve 3. Perchè non vedere tutto questo in forma giocata, Sony?

Tretton: "PS3 è la console più interconnessa", sostiene. Si torna a parlare di Home e delle funzioni "sociali" di PS3, incluse in titoli come Modnation Racer e Little Big Planet 2.

Media Molecule sale sul palco per presentare Little Big Planet 2. Il nuovo editor consentirà di creare giochi di ogni tipo: vengono dimostrati un gioco d'abilità e una sorta di air hockey da combattimento. Ogni nuova creazione è fruibile in multiplayer offline ed online; persino la fase di design è condivisibile da più utenti online.
Scorrono altri esempi di giochi creati in sole 24 ore: c'è davvero materiale di ogni sorta, da racing games a shoot 'em up ed FPS. La filosofia Play, Create, Share al massimo del suo splendore, probabilmente.

Jack Tretton conferma adesso il programma PlayStation+. Demo esclusive, prodotti interattivi studiati specificamente per i giocatori, giochi gratuiti o scontati, beta, temi: tanti servizi offerti al costo di 49,99 dollari l'anno. Chi sottoscriverà il servizio otterrà subito due Minis a scelta, Wipeout HD ed un abbonamento a Qore.

Greg Goodrich, produttore di Medal of Honor, giunge sul palco. Il gioco si propone di offrire un'esperienza bellica di incredibile realismo, ed un nuovo trailer raccoglie le testimonianze di veri soldati del corpo Tier 1 sovrapposte a sequenze di gioco. Il multiplayer è realizzato interamente da DICE Stockholm, una partnership a cui EA crede moltissimo: parte subito una dimostrazione di gioco, alcune modalità di gioco saranno esclusive per PS3. Uscita il 12 Ottobre negli USA: chi preordinerà la versione PS3 avrà diritto ad una versione gratuita in HD del vecchio Medal of Honor Frontline.

Ed ecco Dead Space 2... ancora una volta è Alex Papoutsis a presentarlo. La dimostrazione inizia proprio dove si era interrotta ieri, alla conferenza EA. Isaac si infila in una botola per incontrare subito un enorme boss, da cui può solo scappare: il momento è incredibilmente carico di tensione, ma dura decisamente troppo poco. Chi preordinerà il gioco in versione PS3 avrà diritto alla versione HD giocabile via Move di Dead Space Extraction.

Megaton: Gabe Newell di Valve è sul palco con Jack Tretton! Scherza sul conflittuale rapporto con Sony (e con Kevin Butler) preparandosi ad introdurre Portal 2 per PS3. Steamworks sarà incluso nel gioco. Newell va oltre, definendo questa versione la migliore tra tutte! Ed ecco il teaser... Graficamente, il gioco si è evoluto in maniera eccezionale: vengono mostrate diverse animazioni ambientali e qualche commento di GlaDOS, ma nulla più.

Square-Enix time! Final Fantasy XIV viene mostrato in un affascinante trailer con sequenze in-engine.

Brevissimo accenno a Mafia 2, che avrà contenuti esclusivi per PS3, cui segue l' annuncio di un pack single player per Assassin's Creed: Brotherhood destinato esclusivamente alla console Sony. Anche la beta multiplayer del gioco Ubi sarà limitata a PS3.

Tretton sostiene che esclusività di questo genere continueranno ad essere svelate, e da il via ad un ennesimo trailer dedicato alle grandi uscite PS3 dell'anno. Nulla che non si sia già visto o di cui non si sia già parlato, purtroppo: tra i tanti compaiono brevemente True Crime, Marvel vs Capcom 3, Castlevania Lords of Shadow, Dead Nation, DC Universe, Sly HD Collection.

Ed ecco il peso massimo della serata: Gran Turismo 5 si mostra in 3D stereoscopico con un trailer che include sequenze in CG e realtime. A tratti è difficile distinguere tra le due fasi. Vediamo Sebastian Vettel e Adrian Newey cimentarsi con il gioco. Data di uscita: 2 Novembre negli States. Finalmente!

Breve assaggio anche per Infamous 2. Sembra che tecnicamente il gioco sia particolarmente progredito; il protagonista non è più Cole, e possiede poteri legati al ghiaccio! Compare un mostro gigante nel finale, il pubblico applaude.

Tretton mostra un titolo esclusivo inedito... Twisted Metal su PS3! Un van guidato da Sweetooth entra sul palco, trasportando nientemeno che David "God of War" Jaffe. Un video di gameplay mostra combattimenti a bordo di elicotteri e motociclette, ogni veicolo ha due modalità di fuoco. Il nuovo Sniper Mode consente a due giocatori di cooperare online: uno guida, l'altro spara usando un mirino di precisione; multiplayer per 16 giocatori confermato.
Viene mostrata una particolare modalità che ha luogo in livelli sandbox: consiste nel catturare il leader della fazione avversaria, che è appiedato e può difendersi usando torrette e lanciamissili. Ogni fazione è rappresentata da un'enorme statua sospesa in cielo da elicotteri. Una volta catturato il leader avversario, è possibile lanciare un enorme razzo contro la statua della sua fazione per annientarla completamente.

Tretton ringrazia il pubblico in quanto "partner, alleato ed amico" di Sony in questa generazione di console. Si conclude così la conferenza della casa giapponese: ancora una volta, grazie per esservi sintonizzati su VGB!

E3 2010: Conferenza Nintendo

3DS. Zelda. Metroid. Vitality Sensor (?). Questa sera alle ore 18, i sogni di moltissimi fans Nintendo rischiano seriamente di diventare realtà. La casa giapponese si presenta all' E3 con una lineup da sogno, piacevolmente in bilico tra l'attualità di Nintendo Wii ed un futuro tutto da scoprire. Allacciate le cinture: siete pronti per questo ottovolante?


Reggie Fils Aime è sul palco, e non si perde tempo: spazio alla gloria di The Legend of Zelda: Skyward Sword! In un video, Miyamoto definisce il gioco un giro di boa per la saga, impugnando una riproduzione della spada: nel nuovo setup, il Wiimote rappresenta la spada ed il Nunchuk lo scudo. Viene avviata una demo in real time controllata da Bill Trinen.
Lo stile grafico del gioco è a metà tra il cartoonesco ed il realistico: sembra proprio l'engine di Super Mario Galaxy 2! Miyamoto giunge finalmente sul palco, facendo vedere come grazie a Wiimotion+ la spada sia controllata in modo 1:1; è importante mirare in direzione dell'avversario e tenendo la spada in alto, questa si carica rendendo possibile lanciare un'onda di energia. Un movimento circolare della spada produce una giravolta che confonde i nemici. Lo scudo può essere utilizzato per realizzare cariche in corsa e deflettere proiettili... C'è del ritardo nella registrazione dei movimenti, tuttavia. Premendo il tasto B e muovendo il Wiimote si naviga con semplicità attraverso l'inventario, rilasciando il tasto l'inventario scompare. Trinen utilizza l'arco, ed è la funzione che probabilmente compie meglio il suo dovere... c'è davvero del lag in giro, probabilmente per via di interferenze.
Link può salire a bordo di uno scarabeo gigante e volare su di esso inclinando opportunamente il Wiimote, ed utilizzare un frusta utilissima per afferrare nemici ed item lontani. La dimostrazione termina con un trailer in piena regola... Ancora una volta lo stile visivo di Zelda risulta affascinante e caratteristico.

Reggie torna sul palco: l'obiettivo di Nintendo, a quanto pare, è offrire intrattenimento adatto davvero a tutti. Questo vale in particolare per lo sport dove Nintendo accoglie grandi nomi quali PES11, NFL11, MLB2K10, NBA Jam. Ma anche Mario è un grande amante dello sport, e a dicembre il nostro idraulico preferito sarà protagonista di una compilation sportiva comprendente pallavolo, hockey, palla avvelenata e basket. È Mario Sports MIX.

Mario Kart ha venduto 22 milioni di copie su Wii, New Super Mario Bros veleggia sui 14 milioni. Viene svelato Mario Party: oltre 70 minigiochi, tutti esperibili usando il proprio Mii.

Spazio ad un trailer Just Dance 2, adesso. Gameplay per 8 giocatori, tracklist da 40 brani e più.
Fils-Aime introduce un titolo dopo l'altro senza troppe cerimonie. Si passa a Golden Sun: Dark Dawn per Nintendo DS. Action RPG classico made in Camelot, il gioco gode di una realizzazione in 3D veramente lodevole. L'uscita è prevista per il prossimo periodo natalizio.

Activision presenta un trailer del suo nuovo 007: GoldenEye per Wii. Combattimento corpo a corpo, sneaking, esplosioni, corse in auto, multiplayer per 8 giocatori: il pubblico è estremamente entusiasta. È un remake del gioco per Nintendo 64, ma il protagonista adesso è Daniel Craig.

Si parla di Mickey Mouse, quindi è ovviamente il turno di Epic Mickey! Warren Spector sale sul palco: è un momento eccitante, e il designer introduce all'ambientazione della Wasteland che accoglierà i protagonisti, personaggi dimenticati della storia Disney.

Lo stile grafico del gioco è decisamente cambiato: i primi, blandi screenshots vengono rimpiazzati da un platform 3D coloratissimo e dettagliato, illuminato con grande maestria.

Mickey può adesso pitturare ogni elemento dello scenario per ottenere diversi effetti: distruggere i nemici, rimuovere ostacoli e chissà quant'altro. Il nostro può persino cancellare disegni reperiti nel mondo di gioco, ed incredibilmente, questo approccio consente di effetuare delle scelte ed avere delle conseguenze persistenti nel mondo di gioco! Ecco un livello ispirato a Steamboat Willie, a cui Mickey accede saltando dentro uno schermo. Si tratta di classico platforming laterale.

Fils-Aime introduce un nuovo gioco firmato da Masahiro Sakurai (Smash Bros, Kirby): si tratta di Kirby: Epic Yarn, il primo episodio per console casalinga in 7 anni. Stile grafico eccezionale, sembra il perfetto erede di Yoshi's Island: si tratta di un platform a scorrimento laterale dove ogni elemento possiede una chiusura lampo. È possibile aprire queste zip e svelare nuovi elementi dello scenario. Grande idea! Peccato per la presentazione decisamente breve.

Altra pausa, altro gioco. Si passa a Dragon Quest IX per Nintendo DS, e ad una serie di statistiche impressionanti. Fils-Aime enfatizza sulla modalità di comunicazione wireless che consente a 4 giocatori di affrontare insieme avventure random. Una collega di Fils-Aime, a quanto pare, ha già accumulato oltre 100 ore di gioco con l'impressione di aver soltanto sfiorato la superficie del prodotto Level 5.

Ed ecco all'improvviso una vecchia amica: Samus Aran in un nuovo trailer di Metroid: Other M! Varietà estrema in ambientazioni e situazioni, con un ottimo sfruttamento delle capacità grafiche di Wii. Uscita americana il 31 di Agosto.

Volevate sapere in cosa è impegnata Retro Sudios? È presto detto: il nuovo Donkey Kong Country! Il pubblico applaude a scena aperta. Si tratta anche qui di un platform 2D/3D con molta interazione ambientale. Bellissimo il livello in cui si gioca solo con sagome scure stagliate su un tramonto africano. Il tutto sarà giocabile il prossimo Natale su Wii.

Qualcosa di impressionante si prepara, e riguarda Nintendo 3DS! Il nome della console è confermato, Fils-Aime parla di quanto fastidiosi siano gli occhiali nella visualizzazione 3D: naturalmente, 3DS non ne avrà bisogno. Possiamo vedere adesso il form factor: sembra molto simile ad un Nintendo DS, ma all'interno lo schermo superiore è panoramico, non grande quanto i mockup in rete suggerivano comunque. C'è uno stick analogico (chiamato Slide Pad) ed uno slider per regolare a piacere l'effetto stereoscopico. Solo lo schermo superiore è in 3D.

Si parla di miglioramenti grafici, senza specificare in quale misura. 3DS è dotato di due telecamere esterne capaci di riprendere immagini in 3D, e di sensori di movimento. Compatibilità con Nintendo DS confermata, accordi con produttori di film in 3D (Dreamworks soprattutto) per distribuire le loro pellicole su 3DS, anch'esse in versione stereoscopica.

Iwata-san parla di Project Sora, progetto diretto ancora da Sakurai specificamente per Nintendo 3DS. Il suo vero nome è Kid Icarus: Uprising per Nintendo 3DS! La qualità grafica appare simile a quella di Gamecube: tantissimi effetti di luce ed ottima fluidità, tutto gira in 3D stereoscopico. È già giocabile in fiera, titolo di lancio per la console.

Iwata indugia adesso sulle capacità di comunicazione di 3DS, e sul fatto che sia possibile mantenere più 3DS collegati tra loro anche giocando indipendentemente. La console può collegarsi ad Internet via access point wi-fi, aprendo la strada a tutte le funzioni di scaricamento proprie delle console maggiori (DLC, patch, classifiche online). Non ci saranno costi aggiuntivi per connettere 3DS ad Internet.

Miyamoto è al lavoro su un gioco di pet-nursing per Nintendo DS che comprende cani e gatti. Tutte le più grandi software house sono al lavoro sulla console: Assassin's Creed, Saints Row 3, Metal Gear Solid, Kingdom Hearts, DJ Hero sono tutti confermati. Il pubblico è in delirio, viene proiettato un video in cui i più famosi game designers esprimono il loro parere su 3DS: naturalmente sono tutti incredibilmente entusiasti. Keiji Inafune parla addirittura di un Resident Evil per 3DS.

Reggie sostituisce il presidente Iwata, con un'ultima grande novità. Mario! Su Nintendo 3DS! L'idraulico gioca col presidente Iwata in un nuovo trailer. Un bel cocker esce dagli schermi di 3DS saltando in braccio a Miyamoto. Riferimenti a Donkey Kong, Zelda, persino StarFox! Oltre 100 standiste entrano sul palco con esemplari della console: 3DS è disponibile in molte più postazioni del previsto.
Reggie chiude augurandosi che Nintendo abbia ancora una volta innalzato i suoi standard: assolutamente si, diremmo. Conferenza eccellente, senz'altro la migliore sinora. Grazie per aver seguito l'evento su VGB!

E3 2010: Conferenza Ubisoft

Ci prepariamo ad esaurire il reel giornaliero dedicato all'E3 con la conferenza Ubisoft. C'è grande attesa per i titoli dedicati a Tom Clancy e per Assassin's Creed: Brotherhood, ma chissà che non giunga qualche gradita sorpresa... Stay tuned!

Si parte subito con Child of Eden, nuovo gioco di Tetsuya Mizuguchi per PS3 / 360. Sul palco è attualmente dimostrato usando Kinect. Il gioco consiste nel controllare ritmicamente un cursore per lanciare delle "fireball", mentre sullo sfondo si generano proceduralmente degli effetti sonori; contrariamente a REZ, non c'è un avatar su schermo. A dimostrare il gioco è Mizuguchi stesso.


Joel McHale sale sul palco per presentare "giochi che si possano percepire", alludendo ai nuovi sistemi di motion control. "Enjoy the Ride of your Life!"


Ed ecco il trailer di Assassin's Creed Brotherhood. Computer grafica... di alto livello, ma pur sempre computer grafica. Assistiamo al ritorno di Ezio, circondato da soldati in una pubblica piazza, ma viene subito raggiunto da altri assassini. È il preludio ad una battaglia che chiude la prima parte del trailer; apprendiamo che i soldati di cui sopra sono Cavalieri Templari.
Adesso la dimostrazione avviene su PS3 con grafica in real time: Ezio si trova a costretto a fuggire da una Roma sotto attacco, privo del suo caratteristico costume da assassino. I cavalli adesso possono essere usati anche in battaglia; c'è molta distruzione ambientale. Ezio può controllare balestre e cannoni, oltre ad una serie di nuovi gadget; lo stile di gioco è più aggressivo nella resa della violenza e nel comportamento degli avversari.
Il video si conclude con sequenze di combattimento ed una panoramica di Ezio (dotato di balestra) in piedi in cima al Colosseo, il pubblico risponde entusiasticamente. Multiplayer cooperativo confermato.


Spazio a Shaun White Skateboarding, adesso. L'atleta americano è presente sul palco, spiegando in che modo è stato coinvolto nella realizzazione del gioco (motion capture anyone?); una dimostrazione sta per aver luogo su PS3.
SWS offre la possibilità di modellare a piacimento l'ambiente di gioco, riportando luce e colore nella città grazie ai propri trick. Il cambiamento estetico in seguito alle nostre azioni è evidente, e la modifica degli elementi architettonici avviene in punti prefissati dello scenario. Si può persino deformare l'asfalto a piacimento: ogni superficie e adatta a realizzare acrobazie! Il gioco sarà disponibile anche in versione 3D.



Ragazzi armati di pistole laser irrompono nella platea: è la presentazione di un gioco chiamato Battle Tag, dove si interagisce senza la necessità di uno schermo. Le pistole scannerizzano gli oggetti circostanti e creano un ambiente di gioco con checkpoint da controllare. Un Capture The Flag dal vero per 8 giocatori, in pratica. Poco convincente, purtroppo.


Il designer Tommy Francois sale sul palco svelando il suo nuovo gioco, Innergy. È un prodotto antistress che impiega un Vitality Sensor USB per misurare il ritmo cardiaco e della respirazione; a quanto pare, il battito del cuore controlla il movimento di un avatar a schermo. Anche qui, la perplessità del pubblico è palpabile.


Viene proiettato un video in cui alcuni sviluppatori spiegano come il videogioco si stia muovendo verso forme di interazione non convenzionali. Sembra proprio un elegiaco preambolo al motion control, mattatore assoluto dell'E3 sino ad oggi... Ed in effetti si tratta proprio di un gioco sportivo multievento (Motionsports) che sfrutta Kinect.


Si torna a Your Shape, già illustrato nel corso della conferenza Microsoft. La dimostrazione è identica, ed il lag nella ricognizione dei movimenti è egualmente ribadito.


Possibile che i Rabbids non tornassero ad annoiarci di nuovo? No... Infatti eccoli qui! Il nuovo gioco a loro dedicato si intitola Raving Rabbids: Travel in Time. Disponibile il 9 di Novembre negli USA.


Profumo di cose serie, finalmente. Un trailer di Ghost Recon : Future Soldier svela un micidiale arsenale fatto di droni, esoscheletri ed armi sperimentali; sembra che il gioco sia stato realizzato in collaborazione con professionisti della guerra, ipotizzando i possibili sviluppi della tecnologia bellica. Si parte con un camuffamento ottico e l'omicidio di una sentinella, nel tentativo di infiltrarsi in alcuni edifici. Grande fluidità e qualità grafica al servizio di uno stile di gioco prettamente stealth.
Una seconda sezione della demo vede il dimostratore cecchinare il pilota di un elicottero, scatenando una battaglia in piena regola. Fumo ed esplosioni di eccellente livello. Il gioco prevede modalità cooperative per 4 giocatori e 3D stereoscopico.



The best for last? Probabilmente. Ecco il nuovo trailer di Driver: San Francisco, finalmente restituito alle sue origini da driving game. Vediamo Tanner impegnato nell'inseguimento di un tal Jericho, il video si interrompe proprio nel momento in cui le due vetture stanno per scontrarsi. Si passa al gioco vero e proprio, graficamente ben realizzato ma con evidenti problemi di v-sync: la vettura inseguita lascia lunghe scie rosse dagli stop palesando anche a distanza la sua traiettoria. Se Tanner si schianta, può scegliere al volo una vettura vicina e trasferirsi istantaneamente al suo interno: questa soluzione, purtroppo, distrugge ogni sensazione di realismo.


Il presidente di Ubisoft Yves Guillemot sale personalmente sul palco per presentare un nuovo gioco di Eric Chahi: il suo nome è Project Dust, previsto per la primavera del 2011, ed è incentrato sulla gestione di una civiltà in grado di controllare gli elementi.


... E dal creatore di Beyond Good and Evil, arriva il nuovo Rayman Origins! Finalmente la mascotte Ubi torna al suo primo amore, ossia i platform in 2D. Qualità estetica di eccezionale livello.


Il terzo progetto di Guillemot è realizzato da Nadeo e si intitola ManiaPlanet. Trattasi di un pacchetto comprendente uno shooter in prima persona, un racing game (Trackmania 2) ed un RPG, tutti pesantemente customizzabili dagil utenti per creare esperienze uniche. Le tre beta di ManiaPlanet si avvieranno tra il 2010 e il 2011.


Ballerini occupano adesso lo stage sulle note immortali di Beat It. Che stia arrivando un gioco dedicato a Michael Jackson?


Incredibile ma vero, la conferenza Ubisoft si conclude qui... L'identità dell'ultimo gioco resta un mistero. Grazie per aver seguito anche questo liveblog - l'ultimo della giornata - attraverso VGB!


lunedì 14 giugno 2010

E3 2010: Conferenza Electronic Arts

L'evento tenuto da Riccitiello e dalla sua nutrita schiera di collaboratori ha tutte le carte in regola per risultare uno tra i migliori di questo E3: la lineup è assolutamente vasta, ed i partecipanti hanno già ricevuto occhiali polarizzati col brand Crysis 2. Ci sarà da divertirsi!


Grande inizio all'insegna di Need for Speed: Hot Pursuit! Lo spettacolo è distruttivo, in pieno stile Criterion... Tornano gli inseguimenti con la polizia! Uscita il 16 Novembre in America. Il menu di gioco evidenzia diverse funzionalità sociali quali "NFS Friends", "NFS Feed" ed "Autolog", un social network in piena regola.
In fase di gameplay il gioco assomiglia spudoratamente a Burnout: Paradise, da cui probabilmente prende in prestito l'engine. Due dimostratori: il primo scappa, l'altro insegue. Gli scontri sono alquanto brutali, e gli incidenti vengono sottolineati dallo slow motion.

Riccitiello calca il palco presentando il primo di dieci giochi. Via col trailer di Dead Space 2! La fase di gameplay si avvia immediatamente con uno xenomorfo gigante piombato dal soffitto di quella che sembrerebbe una chiesa. Isaac è stordito e deve difendersi da creature più piccole, che uccide in maniera particolarmente cruenta. Il sistema di controllo appare analogo a quello del primo Dead Space, ma le ambientazioni sono più ricche di colore.
Una finestra va in frantumi, ed Isaac rischia di essere risucchiato nello spazio. Si aggrappa ad un portello e... Il trailer si interrompe. Grande atmosfera!

Sinora, i due giochi sono stati mostrati su PS3.

Riccitiello ribadisce di voler riprendere la corona degli FPS con Medal of Honor, e il produttore Sean Decker si prepara a mostrare la modalità deathmatch "Team Assault" del gioco: 24 persone entrano in scena e prendono posto su altrettanti terminali PS3, con 24 schermate che si aprono su un enorme pannello a proiezione. Il ritmo di gioco è veloce e brutale, ma viene di fatto mostrato molto poco. Beta multiplayer dal 21 di Luglio su tutte le piattaforme. In un trailer musicato dai Linkin Park vengono svelate le mappe di Kabul ed Helmand Valley.

Viene mostrato un FPS online intitolato GunClub (link): i sottoscrittori potranno avere un accesso privilegiato alla beta di Medal of Honor.

Brevissimo teaser per Battlefield Bad Company 2: Vietnam, un pacchetto di espansione previsto per la stagione invernale.

Peter Moore si impadronisce dello stage, descrivendo le particolarità delle arti marziali miste: è tempo di scoprire EA Sports: MMA. L'iniziativa EA Sports Live Broadcast trasmettera i video "smack talk" registrati dagli utenti, organizzando incontri online e conferendo fama e notorietà ai giocatori più capaci. Un lungo trailer dettaglia ogni particolare del nuovo servizio, che si rivela molto semplice da usare.

EA Sports Active 2 viene mostrato in video. Il gioco giungerà su 360, PS3 e Wii il 16 di Novembre (data USA), proponendo "un autentico workout per il cuore". Tutti i sistemi di motion control disponibili sul mercato sono supportati, da Kinect a Move e Wiimotion+: su PS3 è mostrato un gioco di ginnastica guidata, mentre su 360 è possibile boxare. Entrambe le dimostrazioni sono afflitte da un pesante lag. Tutti i propri dati vitali possono essere custoditi online da EA e confrontati con quelli di altri utenti.

Moore mostra un video sulla filosofia realizzativa di Madden 11, introducendo un nuovo episodio basato sull'accessibilità. "Più veloce, più profondo": Moore parla di un cambio paradigmatico nella serie, e chiama a supporto nientemeno che Joe Montana, consulente nella creazione del prossimo capitolo. Troppe chiacchiere, poco gameplay... Da domani, tutta la linea sportiva di EA sarà giocabile in fiera.

Dallo sport si passa alla fiction digitale di The Sims 3. Il presidente del marchio EA Play Label si dilunga sulle interazioni tra i personaggi digitali ed il libero arbitrio, mostrando infine un simpatico video dedicato alle prossime versioni console del gioco.

Riccitiello torna sul palco. Si parla di EA Partners, il programma dedicato agli sviluppatori indipendenti, e del Project Ten Dollar. Ma grazie al cielo il discorso torna a vertere rapidamente sui videogiochi: Crysis 2, finalmente!
Cevat Yerli illustra brevemente le caratteristiche del gioco, della Nanosuit e dell'ambientazione urbana, lasciando spazio ad un trailer di gameplay: siamo all'interno di una stazione, dove un enorme robot cade dal soffitto vetrato frantumandolo in un'infinità di pezzi. Il video è un tripudio di effetti grafici ed azione veloce, particolarmente stabile nonostante le dimensioni del robot con cui si lotta. L'azione si sposta in strada, con incredibili scene di distruzione urbana in realtime. Il tutto gira su 360, ed è impressionante! Si passa adesso alla dimostrazione in 3D con occhialini... Crysis 2 sarà l'unico titolo stereoscopico in tutte le sue versioni, e vanterà la migliore IA sul mercato. C'è entusiasmo per la resa tridimensionale.

Yerli abbandona il palco avvicendandosi con Cliffy B, intento a raccomandare il Bulletstorm di People Can Fly. Il gioco è "molto pulp e fuori di testa", a quanto pare, ed uscirà il 22 Febbraio 2011 negli USA. La produttrice sta per lanciare una demo di gameplay che definisce "assolutamente folle". Stiamo a vedere!
Colori e profondità di campo davvero impressionanti, qui: compare un drone, e subito il rumore dei proiettili imperversa con brutalità all'interno di un hangar. Il protagonista possiede delle mosse corpo a corpo elettrificanti, e può usare l'ambiente per uccisioni contestuali. Ci sono esplosioni dappertutto adesso: il giocatore usa in sequenza un rampino elettrico ed un'arma al plasma circondandosi di distruzione physics-based. Intere strutture crollano su se stesse, all'orizzonte compare un'enorme ruota che distrugge ogni cosa sul suo cammino... ed è un vero casino!

Un tema di John Williams accompagna Greg Zeschuk, il quale introduce Star Wars: The Old Republic. Yay! Nel nuovo MMORPG ogni giocatore può possedere una propria nave e scegliere il lato della Forza da abbracciare. Viene proiettato un trailer: soldati repubblicani si battono contro armate meccaniche e minacciosi guerrieri Sith, ma prima che questi prevalgano l'intervento di una combattente Jedi salva la vita del comandante repubblicano. Segue una fenomenale battaglia a base di poteri della Forza... Il trailer è davvero magnifico.
The Old Republic sarà giocabile in fiera da domani.

Riccitiello ringrazia sviluppatori e spettatori della conferenza, che si conclude qui. Grazie di aver seguito questo evento dalla homepage di VGB!

E3 2010: Conferenza Microsoft

L'evento Microsoft si svolge in un palco diviso in tre sezioni: quella centrale ospitante un enorme schermo, e due "salotti" laterali dotati rispettivamente di due unità Kinect. In tutto, sei periferiche sono presenti in scena.

Lo spettacolo inizia all'insegna di Call of Duty: Black Ops. Mark Lamia, presidente di Treyarch, impugna un pad 360 e si cimenta in un livello di gioco ambientato in Vietnam, all'interno di una caverna. L'azione si sposta poi all'esterno, in un villaggio che ospita misteriosamente un elicottero da guerra russo: dopo aver ripulito l'area, Lamia prende il controllo del velivolo e lo utilizza per annichilire dall'alto altri insediamenti abitati tra le montagne. Il livello di dettaglio è eccezionale, ma effetti particellari complessi mettono l'engine sotto stress e c'è un evidente fenomeno di popup nelle ombre.

Don Mattrick entra in scena ricapitolando brevemente le caratteristiche di Xbox Live e della nuova periferica chiamata Kinect, per poi lasciar spazio a Hideo Kojima e Shigenobu Matsuyama. I due designer presentano il primo video di gameplay tratto da Metal Gear: Rising, action game sulla falsariga di Ninja Gaiden: con la sua katana, Raiden è in grado di tagliare qualsiasi oggetto negli scenari, incluse porzioni di scenografia. Il gioco gira evidentemente sull'engine di MGS4.

Da adesso in poi, tutti gi giochi mostrati saranno esclusive Xbox 360: è Cliffy B a calcare il palco adesso, pronto a dimostrare la modalità co-op per quattro giocatori di Gears of War 3. Per la prima volta accoglie una protagonista femminile. Una Locusta strappa il braccio ad uno dei giocatori e lo utilizza per percuoterlo; è possibile scambiare le armi con i propri compagni. Seguono scontri concitati con diversi boss di grandi dimensioni, apparentemente Locuste mutate e dotate di tentacoli: lo spettacolo tecnico è magnifico, nonostante alcune cadute nel frame rate.

Peter Molyneux si fa avanti, ed è il turno di Fable III. Una grande storia fatta di scelte e conseguenze, potere e responsabilità: il gioco uscirà negli States il 26 di Ottobre. Sfortunatamente il nuovo trailer mostra alcune scene tra loro slegate, sebbene in real time, prive di vere informazioni.

Viene mostrato un nuovo titolo esclusivo ad opera di Crytek: il gioco si intitola Codename: Kingdoms, ed il teaser si limita a mostrare alcuni guerrieri vestiti alla maniera dell' Antica Roma.

Prima mondiale di Halo: Reach in un trailer dedicato alla modalità singleplayer. È di scena il Noble Team, impegnato a respingere un assalto dei Covenant su territorio roccioso nel tentativo di raggiungere le mura di una cittadella all'orizzonte. Uno tra i componenti del team impiega uno scudo energetico per proteggersi dagli attacchi. all'interno della cittadella, un membro del team penetra all'interno di una navicella e decolla giungendo in orbita: la visuale passa in terza persona, ed una battaglia spaziale inizia. Il trailer si interrompe qui.

Corporate speech di Microsoft: Xbox Live raggiunge i 25 milioni di utilizzatori, e Kinect aiuterà a far crescere questo numero grazie alla sua ridottissima curva di apprendimento.
Basta salutare con la mano perchè Kinect si attivi: ogni funzione multimediale della dash è attivabile tramite gesti o riconoscimento vocale. Il controllo viene applicato al flusso video di un film su Zune, usando unicamente comandi vocali quali "Xbox, play!", o "Xbox, pause!"; è posibile fare altrettanto con i files musicali.

Viene mostrato Video Connect, nuovo strumento di videochat via Kinect compatibile con le liste amici di Xbox Live e Windows Live Messenger. È possibile condividere online file video e musica con i propri interlocutori, semplicemente trascinandoli all'interno della finestra di dialogo. Kinect è in grado di tracciare i movimenti degli interlocutori; basta pronunciare la frase "Xbox end chat" per chiudere l'applicazione.

Viene confermato un accordo di distribuzione di spettacoli sportivi targati ESPN su Xbox. Grande mossa da parte di Microsoft. Josh Elliott e Trey Wingo di ESPN salgono sul palco per mostrare il funzionamento del sistema: gli eventi sportivi vengono presentati in una sorta di sala di proiezione popolata da avatar: basta selezionare lo spettacolo desiderato e confermare. L'applicazione di ESPN consente di richiamare vocalmente un match del passato e vederlo sul proprio schermo in streaming HD; si può assistere ad un match restando collegati ad ESPN.com ottenendo statistiche in real time (NFL non disponibile). Il servizio è gratuito per i soli membri Gold.

Kudo Tsunoda, direttore creativo di Kinect, entra in scena spiegando come le funzioni della periferica siano accessibili in modo assolutamente naturale e senza l'ausilio di un controller.
Viene mostrato Kinectimals: una ragazza interagisce gestualmente con un cucciolo di tigre accarezzandolo e giocando con lui, il cucciolo riconosce i suoi comandi vocali ("siedi", "salta", "fai il morto") e la cerca se si allontana dallo schermo. 4 animali disponibili, 13 attività di gioco da provare.

Sotto con Kinect Sports: ci si può cimentare in 6 diverse discipline ed incitare il pubblico prima di ogni gara. Viene illustrata la corsa ad ostacoli, giocata correndo e saltando sul posto. Segue un trailer dedicato ai restanti sport già illustrati nella conferenza pre-E3: in tutti è possibile usare i propri avatar.

Una simpatica dimostratrice si cimenta con Kinect Joyride, mimando l'atto di ruotare lo sterzo per controllare la propria vettura. Il gioco, dall'aspetto semplice e cartoonesco, include powerup per la velocità e la possibilità di derapare. Molto divertente! Ci sono 5 differenti modalità di gioco tra cui una intitolata Stunts.

Eccoci giunti a Kinect Adventures, gioco per uno o due giocatori in modalità drop-in drop-out. I due dimostratori spingono manualmente il loro carrello afferrando gli oggetti a bordopista ed evitando ostacoli. Durante la partita, Kinect può catturare fotografie dei giocatori.
Dal carrello si passa adesso ad un gommone per un simpatico gioco di rafting: le due dimostratrici si inclinano lateralmente per pilotare il gommone, il pubblico appare decisamente entusiasta.

I migliori studios sono al lavoro su Kinect, ricorda Tsunoda prima di lasciare la scena.

Trailer per Your Shape: Fitness Evolved, vero e proprio programma di fitness che facendovi interagire con oggetti virtuali aiuta a mantenersi in forma. Il publisher del gioco è Ubisoft. Durante la dimostrazione sul palco, Kinects riconosce non solo la sagoma della dimostratrice, ma traccia separatamente persino il movimento della sua giacca. Niente male!
Arti marziali, Yoga, kickboxing: Your Shape si adatta al corpo dell'utilizzatore offrendogli le tipologie di esercizio a lui più adatte e calcolando durante gli esercizi il numero di calorie smaltite. Esiste persino un programma di rilassanti movimenti Zen per sciogliere lo stress.

Naoko Takamoto, produttrice presso Harmonix, giunge in scena dimostrando Dance Central di MTV Games. Nessuna semplificazione qui: è un prodotto nel quale si danza sul serio! Per Alex Rigopoulos, presidente di Harmonix, Dance Central è possibile unicamente su Kinect: Lady Gaga, No Doubt, Beastie Boys confermati nella tracklist del gioco.
Dance Central include un programma di allenamento passo-passo dedicato ai principianti. La dimostrazione sulle note di Hella Good è spiritosa e divertente, ed il pubblico gradisce ancora.

Il lancio di Kinect viene collocato nel mese di Novembre per gli States. Esiste un accordo esclusivo tra Microsoft e LucasArts per la periferica.

Trailer per Kinect Star Wars! Il giocatore si muove liberamente sul campo ed usa i poteri della Forza per sbarazzarsi di nugoli di Stormtroopers. Darth Vader irrompe sulla scena, ed il trailer si conclude al primo incrocio di spade.

Dan Greenawalt di Turn 10 sale sul palco per dimostrare una versione di Forza Motorsport controllata via Kinect. Il giocatore può guidare utilizzando uno sterzo invisibile, o semplicemente entrare nel proprio garage ed ammirare in dettaglio le vetture sfiorandole ed attivandone i comandi. È persino possibile salire virtualmente a bordo delle proprie vetture! "Welcome to the future of Racing!", proclama orgogliosamente Greenawalt.

Don Mattrick riprende le redini dello spettacolo: "il divertimento interattivo è la più grande forma di intrattenimento", sostiene, "Xbox 360 e Kinect ne guideranno l'evoluzione". Viene presentata Xbox 360 Slim: due modelli da 120 e 250 GB, il primo dotato della sola porta Ethernet, il secondo con Wi-Fi incluso. In distribuzione ADESSO! Prezzi invariati rispetto alle precedenti SKU.

La conferenza Microsoft si conclude qui! Grazie per averla seguita in realtime su VGBeyonder!

E3 2010: Microsoft Natal Experience

La conferenza pre-E3 dedicata a Project Natal si è aperta all'insegna dello spettacolo grazie ad una surreale performance del Cirque du Soleil: tutti i partecipanti - compresi i VIP Hideo Kojima, Tomonobu Itagaki, Cliffy B e Peter Moore - sono stati dotati di mantelline bianche contenenti un chip elettronico, ed invitati a partecipare ad un rudimentale gioco musicale utilizzando scatolette collegate tra loro con dello spago. Danzando sfrenatamente, gli artisti hanno dapprima gettato un'enorme sfera verde in mezzo al pubblico, facendo poi entrare in sala un vero elefante prima di dare il via alla presentazione vera e propria.

Su una enorme proiezione parietale, un avatar Xbox controllato gestualmente da un ragazzino recava il nome KINECT confermando ufficialmente il nome con cui Project Natal sbarcherà nei negozi. L'avatar si è dapprima esibito in una dimostrazione di volo simulato, per poi lasciar spazio ai giochi attualmente disponibili per la periferica:

  • Kameo: Elements of Power - L'action game di Rare godrà di una conversione gestuale da fruire attraverso il nuovo sistema Microsoft

  • Joyride - Racing game per quattro giocatori visualizzati attraverso i rispettivi Avatar. È possibile saltare, imboccare scorciatoie ed esibirsi in acrobazie varie usando il proprio corpo

  • Mine Cart - Altro gioco di corse ad ambientazione avventurosa che si svolge su un carrello da miniera. È possibile spingere e rallentare la corsa del carrello con semplici gesti delle mani, raccogliendo in corsa oggetti sparsi per il tracciato. Saltando ed abbassandosi si evitano gli ostacoli

  • Kinect Star Wars - L'highlight assoluto della presentazione batte la concorrenza presentando il primo lightsaber game gestuale. Usando i poteri della Forza, il giocatore può sbarazzarsi degli Stormtroopers e duellare in prima persona con Darth Fener

  • Kinect Sports - Riproduzione gestuale di diversi sport: corsa ad ostacoli, lancio del giavellotto, bowling, beach volley per 2 giocatori in locale o 1vs1 via XBL, calcio per 2 giocatori, un tiratore ed un portiere

  • Kinectimals - Gioco di interazione con quattro felini virtuali tra cui una tigre, sensibilmente ispirato da Nintendogs

  • Trainer di Yoga e Tai Chi

  • Kinect Dance - Party game per 3 giocatori basato sulla riproduzione di passi dei danza mostrati a schermo

Kinect possiede altre applicazioni aldilà di quelle ludiche: è infatti possibile navigare gestualmente attraverso la dashboard ed avviare applicazioni "sociali" tra cui Twitter ed una particolare videochat. In quest' ultimo caso, il giocatore può sfogliare un elenco dei propri files multimediali e porgerli all'interlocutore, proprio come accadeva nella demo di Milo & Kate mostrata tempo fa da Peter Molyneux.

Quanto al form factor, Engadget possiede le prime immagini definitive di Kinect, mentre l'ingombro del dispositivo in relazione al pad Xbox è visibile in questi scatti di Gizmodo. Ulteriori informazioni saranno divulgate durante la conferenza Microsoft delle 19:00.
Allgamesbeta ospita alcune immagini dalla manifestazione

venerdì 11 giugno 2010

X-COM diventa un FPS. Eresia, eppure...



Do il 'La' a questo post professandomi assolutamente consapevole di come ogni forma di difesa del nuovo X-COM costituisca un vero e proprio affronto per gli appassionati storici di questa serie. Esistono tutti i presupposti perchè sia così, considerata la reputazione dei tre episodi strategici rilasciati da Microprose tra il 1993 ed il 1997: UFO Enemy Unknown fu a suo tempo definito da IGN "il miglior gioco per PC di tutti i tempi", e questo è solo uno tra i tanti riconoscimenti tributati alla saga. Il ritorno di X-COM nel 2011 dovrebbe costituire un evento quasi epocale per l'industria dei videogiochi, il che giustifica piuttosto banalmente il passaggio di genere deciso da Take Two: come immaginare, d'altra parte, un titolo strategico tripla-A sviluppato da soggetti diversi da Blizzard al giorno d'oggi?

Ok, supponiamo di rassegnarci all'idea che X-COM diventi uno sparatutto in prima persona: perchè affidare lo sviluppo a 2K Marin piuttosto che ad altri e più prestigiosi studi? Bioshock 2 era un ottimo gioco, certo, ma avere un Ken Levine a capo dell'intero progetto sarebbe stato il non plus ultra.

Il problema è che al momento, distogliere Ken Levine dal suo nuovo progetto (qualcosa di "rivoluzionario" e "sconvolgente", stando alle sue stesse iperboli) è un po' come cercare di sottrarre Darth Fener alla sua camera di meditazione Sith pretendendo di non incorrere in una morte atroce. Ironia a parte, va rimarcato come 2K Marin sia riuscita a cogliere in pieno lo spirito e l'estetica di Bioshock realizzandone un seguito che oserei quasi definire ideale, e proprio in questo genere di sensibilità risiede a mio avviso una concreta possibilità di riuscita per il nuovo X-COM. Guardiamo insieme il trailer: oltre a far proprio un gusto piacevolmente fifties nella riproduzione di ambienti, vetture ed altri dettagli, 2K Marin ha scelto di complementarlo con un character design a metà tra il realistico ed il cartoonesco (a là Team Fortress 2) strizzando l'occhio alla science fiction dei tempi d'oro... Ma questo non è che l'inizio.

Più di altri titoli moderni, il trailer di X-COM dimostra come grazie ai pixel shaders, l'attuale tecnologia grafica in real-time sia seriamente in grado di trascendere certi limiti e produrre effetti di straordinaria complessità:

0:47 - Il viso della donna si scompone in tasselli, svelando la creatura aliena celata sotto le sue spoglie. Come nei giochi originali, l'avversario può davvero nascondersi ovunque.

0:53 / 0:58 - La melma nerastra sparsa dall' alieno cola e si dissolve in base alla parete su cui è spalmata. La mobilia scagliata via dalla creatura al suo passaggio ne palesa la fisicità, e quindi la pericolosità.

1:14 - Le ombre fungono da avvertimento del pericolo, e raccontano ciò che accade ancor prima che lo si possa effettivamente vedere. Un' idea mutuata in maniera evidente da Bioshock.

1:24 /1:26 - Il malcapitato a sinistra non riesce a respingere l'assalto alieno, lasciandoci assistere ad una scena di "fusione" inquietante ed al tempo stesso magnifica sul piano effettistico e delle collisioni.

1:32 - Rifrazioni, distorsioni di calore, correzione del colore. La sovrapposizione di effetti in postprocessing crea una relazione tra l'evento e l'ambiente, esaltando la dimensione estetica di entrambi.

1:41 - Torna la scomposizione in tasselli vista all'inizio del filmato. L'uso del bagliore dorato attribuisce al fenomeno - ed al monolite sospeso in aria - una connotazione sovrannaturale (da notare il glitch per cui è visibile un troncamento nell'avambraccio sinistro del giocatore). Lo stesso effetto è osservabile più da vicino al minuto 1:43.

1:46 -A tutta l'immagine è applicata una distorsione frattale. Evidentemente, qualcosa di tremendo sta per verificarsi...

1:53 - Il morphing del monolite è mostrato attraverso l'ombra. Sottraendo al giocatore l'evidenza di un effetto in sé ben noto, 2K Marin gioca sul suo impatto emotivo.

2:02 - Se non sapessimo che si tratta di una dimostrazione in-engine, potremmo scambiare questi fotogrammi per artwork.

Evidenzio questi momenti del trailer perchè si tratta di esempi di artisticità raggiunti grazie al progresso delle tecniche grafiche. Il vero valore della tecnologia, a mio modo di vedere, si intuisce proprio nel momento in cui il lavoro artistico che c'è dietro ad un gioco si esplicita senza evidenti compromessi tecnici, ed in perfetto accordo con le realizzazioni concettuali. In questo, c'è davvero poco da eccepire rispetto a quanto ha mostrato 2K Marin, dal punto di vista estetico il loro X-COM potrebbe essere inattaccabile. Auguriamoci che lo sia anche nel recupero di certe caratteristiche peculiari della saga, meno legate al discorso artistico.